Carla Subrizi

Studio 13; Dipartimento di Storia dell’arte e spettacolo,
Prima della lezione: il lunedì dalle ore 11 alle ore 13. 

Carla Subrizi (Roma, 1958) è Professore Aggregato di Storia dell’arte contemporanea presso il Dipartimento di Storia dell’arte e spettacolo, dell’Università La Sapienza di Roma e ha ottenuto l’Abilitazione scientifica nazionale a Professore Associato nel 2015.  Si è laureata nel 1982 in Storia dell’arte contemporanea con M. Calvesi e S.  Lux,  presso la Sapienza Università di Roma, con una tesi su André Masson;  si è successivamente diplomata presso la Scuola di Perfezionamento in Storia dell’arte della stessa Università con una tesi su Gianfranco Baruchello. Dal 1992 al 2000 ha collaborato con la cattedra di Storia dell’arte contemporanea (Prof.ssa S. Lux)  presso La Sapienza Università di Roma e presso l’Università La Tuscia di Viterbo, università nelle quali ha insegnato (a contratto) Storia  dell’arte contemporanea dal 1994 al 2000.  Dal 2001 è Professore aggregato di Storia dell’arte contemporanea presso La Sapienza Università di Roma.  Fa parte del Collegio didattico del Dottorato in Storia dell’arte e della Scuola di Specializzazione in Beni Culturali (Sapienza, Roma), per la quale svolge attività didattica.   E’ stato  presidente (dal 2010 al 2013) del Consiglio di Corso di Laurea triennale  in Scienze Storico Artistiche. E’ membro del Comitato Scientifico della “Sapienza Summer School”; è stata coordinatrice di Progetti di ricerca universitari:  La scrittura delle storie dell’arte (2008-2009); Fare storia all’inizio del XXI secolo (2010-2011).  Ha fondato, con Franca Sinopoli e Mariella Combi, la rivista “Novecento Transnazionale”.  È membro del Comitato scientifico del Seminario di Studi Interculturali della Sapienza, Facoltà di Lettere e Filosofia.
Campi di studio principali: la storia dell’arte dopo il 1945, il rapporto con le teorie critiche, estetiche e semiotiche;  l’arte in Italia e in Europa nel secondo dopoguerra;   le metodologie della storia dell’arte dopo il 1989 e la questione delle periodizzazioni; l’arte e gli studi di genere;   la performance,  l’installazione,  l’immagine in movimento nelle ultime tendenze artistiche in una prospettiva transnazionale.

Tra le monografie:
Gianfranco Baruchello. Archives of Moving Images (con A. Rabottini), Mousse, Milano 2017; Baruchello e Grifi. Verifica incerta,  booklet e dvd, JRP Ringier, Zurigo 2015; Baruchello. Certain ideas, (con A. Bonito Oliva, H. Falckenberg, D. Lukow, P. Weibel), Electa, Milano 2014; Azioni che cambiano il mondo. Donne, arte e politiche dello sguardo, Postmediabooks, MIlano 2012; Baruchello. Certe idee (con A. Bonito Oliva), Electa, Milano 2011; Introduzione a  Duchamp, Laterza, Roma-Bari  2008;Europa e America 1945-1985. Una nuova mappa dell’arte, Aracne, Roma 2008;Case, strade e giardini,  Aracne,  Roma2008; Cesare Viel, Azioni 1996-2007,  Silvana, Cinisello Balsamo 2008;  Verifica incerta. L’arte oltre i confini del cinema,  DeriveApprodi, Roma 2004;Il corpo disperso dell’arte, Lithos,  Roma 2000.